Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

CAPITALE EUROPEA DEL VOLONTARIATO 2016 - CONSEGNA DEI CERTIFICATI UFFICIALI DI CANDIDATURA PRESSO LA RAPPRESENTANZA PERMANENTE

Data:

28/10/2015


CAPITALE EUROPEA DEL VOLONTARIATO 2016 - CONSEGNA DEI CERTIFICATI UFFICIALI DI CANDIDATURA PRESSO LA RAPPRESENTANZA PERMANENTE

Il 29 ottobre 2015 si è tenuta presso la Rappresentanza Permanente una cerimonia di consegna dei certificati ufficiali di candidatura a Capitale Europea del Volontariato, alla presenza dell'Ambasciatore Stefano Sannino.

I certificati sono stati consegnati dal CEV (Centro Europeo Volontariato) ai rappresentanti delle 4 Regioni cui appartengono i Comuni italiani candidati (Lazio, Toscana, Sardegna e Lombardia), che sono Roma, Viterbo, Lucca, Cagliari e Varese.
Era presente anche l’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI).

I comuni candidati sono 12 in tutto (oltre ai Comuni italiani, ci sono Belfast, Bruges, Cascais, Edinburgh, London, Perm e Sligo).

Le candidature saranno analizzate, a partire da novembre, da una giuria indipendente (costituita da esponenti delle Istituzioni e da esperti nel contesto del volontariato). La giuria valuterà come i comuni candidati hanno attuato le raccomandazioni contenute nella European Policy Agenda for Volunteering in Europe (PAVE), documento politico pubblicato nel 2011 in occasione dell'Anno Europeo del Volontariato.

L'annuncio del comune vincitore avverrà il 5 dicembre, giornata Internazionale del Volontariato, a Lisbona, Capitale Europea uscente per il 2015.

La competizione ha l'obiettivo di premiare quei comuni "virtuosi" e di farne l'esempio al fine di stimolarne altri a concorrere, anche grazie allo scambio di buone pratiche.

Per maggiori informazioni, visitare il sito del CEV

 


449