Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

CONCLUSIONI DEL CONSIGLIO AGRICOLTURA E PESCA, BRUXELLES, 26 GENNAIO 2015

Data:

26/01/2015


CONCLUSIONI DEL CONSIGLIO AGRICOLTURA E PESCA, BRUXELLES, 26 GENNAIO 2015

La Presidenza lettone  ha presentato al Consiglio il suo programma di lavoro nel settore dell'agricoltura e della pesca.
Per quanto riguarda l'agricoltura, il presidente del Consiglio ha sottolineato l'importanza dell’ agricoltura biologica. Il Ministro Dūklavs ha osservato: "Sulla base dei progressi realizzati dalla precedente Presidenza, abbiamo in programma di raggiungere un approccio generale al Consiglio entro la fine del nostro semestre".

Il Ministro ha anche affermato che "la semplificazione della PAC è una delle principali priorità della presidenza lettone. Faremo in modo che il Consiglio possa inviare un messaggio chiaro alla Commissione su questioni che devono ancora essere semplificate nella nuova PAC per quanto riguarda i pagamenti diretti, lo sviluppo rurale e l'organizzazione del mercato comune".

Pesca

Il Consiglio ha tenuto un dibattito pubblico su una proposta di un piano pluriennale per gli stock di merluzzo bianco, aringa e spratto nel Mar Baltico.
Questo piano si basa su un approccio multispecie e farà in modo che il pesce del Baltico venga pescato in modo sostenibile. Gli Stati membri hanno accolto favorevolmente la proposta e hanno sottolineato che sarà un banco di prova per una nuova generazione di piani di gestione pluriennali. Jānis Dūklavs ha detto che "Questo dibattito contribuirà a far raggiungere un accordo in seno al Consiglio con la volontà di avviare i negoziati con il Parlamento europeo il più presto possibile."
Per quanto riguarda lo stato di avanzamento dei negoziati con il Parlamento europeo sull'attuazione dell'obbligo di sbarco, molti Stati membri hanno appoggiato il compromesso presentato dalla Presidenza Lettone con l'obiettivo di raggiungere un rapido accordo su questo tema.

Agricoltura

Sull’attuale blocco russo delle importazioni di prodotti agricoli dell'Unione europea introdotta dalla Russia nel mese di agosto 2014, il presidente del Consiglio ha ricordato che "il divieto russo deve essere affrontato dall'Unione europea nel suo insieme e che un trattamento differenziato dgli Stati Membri è inaccettabile".
Il Consiglio ha inoltre discusso gli sviluppi del mercato e le misure di supporto introdotte finora dalla Commissione per frutta, verdura e prodotti lattiero-caseari in risposta al blocco russo. Pur riconoscendo quanto fatto, gli Stati membri hanno espresso preoccupazioni sul fatto che le misure che potrebbe rivelarsi insufficienti per alleviare le conseguenze del bloccosul mercato dell'UE. Alcuni Stati membri hanno inoltre richiamato l'attenzione sulle difficoltà incontrate dal settore delle carni suine per i quali non sono state finora prese misure di supporto al mercato.



Pagina del Consiglio dell'UE sulle conclusioni del Consiglio Agricoltura e Pesca, Bruxelles, 26 gennaio 2015 (versione in inglese, versione italiana non ancora disponibile) 

(traduzione di cortesia. Fonte testi: Consiglio dell'Unione Europea)


408